Negli standard 10Base-T, 100Base-TX e successivi si utilizzano cavi intrecciati terminati con connettori RJ-45. I connettori sono simili ai plug telefonici RJ-11 ma hanno otto posizioni con otto poli, per il loro montaggio sul cavo si deve utilizzare un’apposita pinza crimpatrice.

Il cavo di rete è composto da 8 conduttori di rame isolati con guaina di diverso colore ed intrecciati in modo da formare 4 doppini (coppie intrecciate). A loro volta questi vengono avvolti uno sull’altro per ridurre l’interferenza dei segnali tra i fili. Questi cavi sono disponibili in varie categorie e quella adatta alle reti Ethernet è il Cat 5, Cat 5e e Cat 6 prodotti nella versione non schermata UTP (Unshielded Twisted Pair) e schermata STP (Shielded Twisted Pair) con diverse varianti. Ad ogni conduttore è attribuita una specifica funzione in base al colore dell’isolante, pertanto in fase di crimpatura del connettore si deve rispettare l’ordine standard.

RJ-45

Nella tabella seguente sono indicate le funzioni dei singoli conduttori, lo standard prevede l’uso di segnali differenziali per la trasmissione TX e la ricezione RX. I conduttori 4, 5, 7 e 8 sono utilizzati negli standard 1000Base-T e successivi e nei sistemi PoE (Power over Ethernet).

Coppia Colore Funzione
1 Blu / Bianco
1 Blu
2 Arancio / Bianco TX +
2 Arancio TX –
3 Verde / Bianco RX +
3 Verde RX –
4 Marrone / Bianco
4 Marrone

Cavo diretto

Sono disponibili due standard di collegamento EIA/TIA-568A ed EIA/TIA-568B, il più utilizzato è il B. Nelle tabelle seguenti viene indicata la corrispondenza dei pin del connettore con i colori dei conduttori.

EIA/TIA-568A
Pin Colore
8 Marrone
7 Marrone / Bianco
6 Arancio
5 Blu / Bianco
4 Blu
3 Arancio / Bianco
2 Verde
1 Verde / Bianco
EIA/TIA-568B
Pin Colore
8 Marrone
7 Marrone / Bianco
6 Verde
5 Blu / Bianco
4 Blu
3 Verde / Bianco
2 Arancio
1 Arancio / Bianco

Cavo Incrociato

Il collegamento dei computer e di altri apparecchi ad una rete prevede l’utilizzo di un dispositivo intermedio detto switch, che raccoglie tutte le connessioni e smista opportunamente i segnali. Quando la rete Ethernet viene utilizzata per realizzare connessioni più semplici del tipo punto-punto, ad esempio tra il computer ed un access point o un modem o una stampante con interfaccia di rete, lo switch non è più necessario ma il cavo deve essere del tipo crossed (incrociato). Questo tipo di cavo ripristina il corretto flusso bidirezionale di informazioni collegando le uscite TX di un dispositivo agli ingressi RX dell’altro e viceversa. Da un lato il connettore RJ-45 è crimpato nella maniera standard, dall’altro i fili sono disposti come indicato nelle tabelle seguenti.

EIA/TIA-568A
Pin Colore
5 Marrone
4 Marrone / Bianco
6 Verde
8 Blu / Bianco
7 Blu
3 Verde / Bianco
2 Arancio
1 Arancio / Bianco
EIA/TIA-568B
Pin Colore
8 Blu / Bianco
7 Blu
6 Arancio
5 Marrone
4 Marrone / Bianco
3 Arancio / Bianco
2 Verde
1 Verde / Bianco

C’è da notare che le schede Ethernet più recenti sono spesso dotate di riconoscimento automatico del tipo di connessione (Auto-MDIX). In questo caso l’uso di un cavo diritto piuttosto che di uno incrociato è indifferente, ma per una più facile individuazione è opportuno adottare il cavo giusto.


Autore: Gianfranco IZ8EWD
Data di pubblicazione: 05/2007


Licenza Creative Commons Questa opera è distribuita con:
licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori ed omissioni e gli eventuali danni che ne dovessero conseguire. Per ulteriori informazioni consultare le note legali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.