SSTV ISS 2018-04

Ricevere le immagini SSTV trasmesse dalla Stazione Spaziale Internazionale

Su base periodica, dal modulo di servizio russo della ISS, il team ARISS Russia predispone la trasmissione di immagini commemorative in modalità Slow Scan TeleVision (SSTV), con codifica PD120, utilizzando il nominativo radioamatoriale RS0ISS.
Le immagini vengono trasmesse in FM alla frequenza 145.800 MHz con la radio Kenwood TM-D710 in dotazione al modulo, potenza 25 Watt, pertanto con un segnale molto forte e facilmente ricevibile.

SSTV ISS 2015-01
SSTV ISS 2015-01

Attrezzatura

Per ascoltare i segnali dalla ISS non è necessaria una stazione particolarmente attrezzata. Infatti è sufficiente una radio o scanner portatile VHF, portandosi all’esterno, in un luogo con buona visibilità nella direzione del passaggio. Il gommino in dotazione è spesso già sufficiente, meglio sarebbe uno stilo flessibile prossimo al quarto d’onda. Verticali molto lunghe come le collineari, pur avendo un maggiore guadagno, hanno un diagramma d’irradiazione troppo basso. L’ottimo sarebbe una piccola yagi per traffico satellitare, da brandire in direzione del satellite, permettendo di seguire il passaggio completo. In alternativa un setup veicolare con stilo sul tetto dell’auto, si presta bene per questo tipo di ascolti. Coloro che sono attrezzati per il traffico radioamatoriale via satellite, con yagi e rotori di azimuth ed elevazione, non avranno problemi ad ascoltare l’intero passaggio.
In abbinamento al ricevitore occorre un’interfaccia per i modi digitali o un cavo di collegamento alla scheda audio del PC. Per un setup portatile e spartano uno smartphone attraverso il suo microfono lavora egregiamente, a patto che l’ambiente circostante sia sufficientemente silenzioso.

SSTV ISS 2018-04
SSTV ISS 2018-04

Software

La decodifica del segnale si effettua tramite un software per SSTV. Ce ne sono diversi free, ad esempio MMSSTV per Windows, QSSTV per Linux e Robot36 per Android. Ulteriori suggerimenti nell’apposita sezione di download dei modi digitali.
Ricordarsi di selezionare il modo PD120.

Quando

Gli eventi vengono segnalati sul blog ARISS SSTV, il sito ARISS e la relativa newsletter.

Frequenze

La radio va sintonizzata in FM a 145.800 MHz, la frequenza di downlink per il traffico in SSTV e non solo. A causa dell’effetto doppler, la frequenza di ricezione risulta poco maggiore quando la stazione è in avvicinamento e si riduce quando si allontana, ma essendo in VHF con modulazione FM, l’effetto non è molto marcato e la sintonia può essere lasciata fissa, anche perché gli apparati portatili non hanno uno step sufficientemente fine. Selezionare, se disponibile, modulazione FM wide (deviazione 5 kHz).
Attenzione: in nessun modo è consentito trasmettere a 145.800, frequenza utilizzata esclusivamente in downlink.

Tracking

Dopo aver individuato un appuntamento utile per l’ascolto della ISS è necessario capire esattamente l’ora del passaggio e la traiettoria seguita. La stazione spaziale orbita a circa 408 km dalla terra ed effettua una quindicina di passaggi giornalieri. La visibilità di un passaggio è di 10 minuti.
In tal senso ci si può dotare di uno dei tanti software di tracking satellitare, come quelli elencati alla pagina software satelliti o avvalersi di strumenti online (N2YO.com). I passaggi con orbita molto bassa, sotto i 15/20 gradi, potrebbero risultare difficoltosi da ascoltare. Porre inoltre attenzione al formato orario, generalmente riferito al meridiano zero, UTC, per riportare all’ora locale aggiungere +1 (ora solare) o +2 (ora legale).

Riferimenti

ARISS SSTV Blog
ARISS SSTV gallery
ARISS

Argomenti correlati


Licenza Creative Commons Questa opera è distribuita con:
licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori ed omissioni e gli eventuali danni che ne dovessero conseguire. Per ulteriori informazioni consultare le note legali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.