Modifiche

70 MHz

Lo Yaesu FT-847 ha suscitato un rinnovato interesse negli ultimi anni, da quando è stato concesso l’utilizzo radioamatoriale della banda dei 4 m. Infatti è l’unica radio predisposta all’utilizzo sui 70 MHz. Diversi tentativi e studi sono stati condotti da OM inglesi [1], innanzitutto bisogna distinguere tra due versioni: la prima di fatto utilizzabile solo in ricezione, in quanto nella sezione TX il filtro BPF della RF Unit ed il filtro LPF sulla PA Unit non lavorano in modo ottimale su questa banda. La seconda, identificata dalla sigla C-2, sulla quale la stessa Yaesu aveva apportato modifiche ai suddetti filtri, migliorandone la risposta, ma che in ogni caso richiede delle semplici modifiche per poter essere utilizzato opportunamente sui 70 MHz.
Vediamo come distinguere le due versioni e quali sono le differenze:

  • Per la seconda versione, sul cartone d’imballo è riportata la dicitura C-2, nulla è specificato sulla targhetta identificativa posta sul retro della radio;
  • Di fabbrica la C2 ha i ponticelli di configurazione come in foto, con 1 2 5 e 6 chiusi e 3 e 4 aperti;

Yaesu FT-847 - Configurazione C-2

  • Il filtro passa banda TX (HF H TX) sulla RF Unit, rispetto a quanto riportato sullo schema elettrico, sulla versione C-2 presenta delle differenze nel valore dei componenti [5]. In particolare sul lato top del PCB si vedono L3024 ed L3029 che sono da 0.56 uH (verde-celeste-oro) e non da 0.27 uH (rosso-viola-oro). Al contrario il filtro passa banda RX (HF RX BPF9) è identico per le due versioni, in foto sono visibili L3064 ed L3083 che ne fanno parte;

Yaesu FT-847 - 70 MHz TX ed RX BPF

  • Il filtro passa basso TX (LPF[6]) sulla PA Unit, rispetto a quanto riportato sullo schema elettrico, sulla versione C-2 presenta delle differenze nel valore dei componenti. In particolare il numero di spire degli induttori realizzati sui nuclei toroidali di colore verdino L5009, L5022 ed L5030 sono rispettivamente 6, 5 e 4 sulla versione C2; 7, 6 e 5 sulla standard;

Yaesu FT-847 - TX LPF

Marc PA1O [7] ha condotto un’analisi approfondita su questi filtri, simulandone il comportamento e proponendo eventuali migliorie. Dal suo studio si evince che sulla versione C-2 i filtri modificati da Yaesu sono di fatto progettati per consentire l’utilizzo della radio sui 4 m e successive misure hanno dimostrato che armoniche e spurie sono a norma. Il filtro RX, uguale sulle due versioni, è invece migliorabile.
Nonostante ciò la radio continua ad avere alcuni inconvenienti: la potenza sui 70 MHz è limitata a 10 W e l’assorbimento di corrente è elevato. Al primo quesito si trova presto risposta [3], la Yaesu ha inserito un transistor posticcio sulla RF Unit che va in conduzione quando viene selezionata la banda dei 4 m e porta a massa l’ALC, limitando la potenza del trasmettitore.

Yaesu FT-847 - 70 MHz ALC

L’inconveniente si risolve facilmente tagliando il filo verde che raggiunge la AF-CNTL Unit collegandosi ad un resistore, anch’esso posticcio. Ovviamente si sconsiglia di effettuare la modifica se prima non si risolve il problema dell’elevato assorbimento.

Yaesu FT-847 - 70 MHz ALC

Al secondo quesito si trova inizialmente una soluzione temporanea [2] che consiste nell’introduzione di un nucleo all’interno dell’induttore L5006 sulla PA Unit, l’assorbimento sembra calare, ma i risultati dipendono molto dal tipo di nucleo utilizzato e da come lo si posiziona.
Anche in questo caso PA1O simula il comportamento dello stadio finale del trasmettitore ed individua nei condensatori C5050 e C5051, montati sul bottom della PA Unit in uscita ai finali, i responsabili. Infatti questi danno una caratteristica di passa basso al TX ed il loro valore è tale da attenuare di diversi dB sui 70 MHz. Ciò spiega la scarsa resa dei finali su questa banda con il conseguente elevato assorbimento di corrente. Dalle simulazioni condotte, la soluzione migliore sarebbe quella di eliminare C5051 da 470 pF, ma poiché quei condensatori saranno stati messi lì per qualche motivo, si decide per una soluzione conservativa che prevede la rimozione di C5050 da 390 pF, con risultati comunque buoni.
L’ubicazione di questo condensatore è tale da richiedere lo smontaggio di diverse parti della radio. Innanzitutto rimuovere il coperchio superiore, quindi accedere alla RF Unit smontando lo schermo sul quale è collocato anche l’altoparlante. Smontare la RF Unit, poiché è montata su un telaio ausiliario è sufficiente svitare le quattro viti negli angoli che fissano il telaio e ribaltare la scheda verso il lato frontale della radio, senza staccare i diversi fili di collegamento. Si accede quindi al vano inferiore dove sono alloggiate la PLL Unit e la PA Unit. Scollegare tutti i cavi dalla PA Unit, svitare tutte le viti e dissaldare i contatti verso i connettori di antenna. Ora il PCB può essere estratto, nella parte inferiore, vicino ai transistor finali, sono visibili i due condensatori in questione, di colore verde. Rimuovere quello più vicino ai transistor, preferibilmente utilizzare una stazione saldante ad aria calda. Poiché il corpo del condensatore è incollato al PCB sarà quasi inevitabile lasciarne il lato inferiore attaccato. Rimontare tutto procedendo in ordine inverso.

Yaesu FT-847 - 70 MHz PA mod

Solo a questo punto si può intervenire sul transistor di controllo dell’ALC per eliminare il blocco sulla potenza TX. Attualmente, visti i limiti di potenza ERP imposti in Italia, è preferibile lasciare la limitazione dei 10 W. Ovviamente se non siete in possesso della versione C-2, è necessario adeguare i filtri TX per ridurre l’alto contenuto di spurie e armoniche sui 70 MHz [4] e [6], lavoro non semplice.
Per quanto riguarda la sezione RX, oltre a modificare il filtro passa banda, come proposto da Marc PA1O [7], vi sono altre soluzioni che prevedono l’impiego di un pre-amplificatore RF aggiuntivo, installato a cavallo del filtro [8] o in sostituzione di una scheda presente di serie nella radio [2], che monta il filtro RX per la ricezione sotto 1.8 MHz, o anche l’adozione di un pre esterno.
Quello che non è chiaro è perché la Yaesu abbia introdotto sul mercato la versione C-2, migliorata per l’utilizzo sulla banda dei 4m, ma di fatto non utilizzabile. Tra l’altro questa versione fu commercializzata principalmente in UK dove la banda era stata concessa da tempo, ma penso anche in Italia, visto che l’esemplare in mio possesso, proveniente dall’importatore italiano ufficiale, è un C2.

Riferimenti e Bibliografia

  1. The 4 m Forum
  2. Modification and verification of the FT847 to optimize 70MHz performance by Keith Naylor G4FUF;
  3. Additional notes on the Yaesu FT847 modifications for 70MHz operation by Keith Naylor G4FUF;
  4. A further study of the spurious emissions from an FT-847 on 70MHz by Nige Coleman G7CNF;
  5. Even more notes on the FT847 modification! by Graham Taylor G8HVY;
  6. The cause of (and cure for) the spurious emissions from an FT847 by Nige Coleman G7CNF;
  7. Yaesu FT-847 70 MHz filter simulations and modifications by Marc Vlemmings PA1O;
  8. Yaesu FT-847 70mhz LNA Pre-amplifier by Tony CT1FFU.

Argomenti correlati


Autore: Gianfranco IZ8EWD
Data di pubblicazione: 02/2013


Licenza Creative Commons Questa opera è distribuita con:
licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori ed omissioni e gli eventuali danni che ne dovessero conseguire. Per ulteriori informazioni consultare le note legali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *