Il rock mite è un piccolo ricetrasmettitore CW mono-banda, Dave Benson K1SWL lo presentò per la prima volta sul numero di Aprile 2003 di QST, nella versione per i 40 e i 20 metri. Successivamente furono realizzate anche le versioni per gli 80 e 30 metri. Da allora migliaia di kit sono stati venduti in tutto il mondo. Dave ha successivamente realizzato una versione migliorata, l’Hi-Mite, ma al momento non è più disponibile come kit.
Si tratta di un semplice RTX QRP quarzato a conversione diretta, di dimensioni molto ridotte, tanto da poter essere sistemato all’interno di una scatola di mentine. Le funzioni sono gestite da un piccolo microcontrollore PIC 12C508 che funge da keyer e si occupa della commutazione TX/RX.
Il ricevitore utilizza un ingegnoso filtro a cristallo, ovvero un secondo quarzo sulla stessa frequenza dell’oscillatore locale, per filtrare i segnali indesiderati. Quindi un mixer SA612 converte il segnale in banda audio e, previa amplificazione con un operazionale LM1458, raggiunge l’uscita per l’auricolare dell’operatore. Un varicap controllato dal PIC provvede a variare di 600 – 700Hz la frequenza dell’oscillatore locale durante la ricezione, in modo da consentire un comodo ascolto del sidetone isofrequenza.
Il trasmettitore si avvale del keyer sviluppato sul PIC per l’utilizzo di un paddle o di un normale tasto verticale, lo stesso provvede a generare anche il sidetone per l’ascolto della propria manipolazione. Lo stadio finale è composto da un 2N2222 polarizzato in classe C, ottendendo una potenza di circa 500mW in 40 metri e 200mW in 20 metri.
Un pulsante esterno permette di effettuare due operazioni. Con pressione breve si commuta la frequenza di ricezione, spostandosi di circa 700Hz, grazie appunto alla presenza del varicap che consente un lieve variazione della frequenza del quarzo del L.O.. La pressione lunga permette di variare la velocità del keyer agendo sulle leve del paddle.

Kit

RockMite - Kit

Il kit è abbastanza facile da assemblare, l’unica difficoltà per chi non è molto pratico, potrebbe essere il ridotto spazio tra i componenti e la saldatura dell’SA612 che è in formato SMD. La lista componenti è molto dettagliata, pertanto è difficile confondere tra loro i pezzi forniti.
Può essere ordinato in America, direttamente dal sito di Dave “Small Wonder Labs”, oppure si può trovare da alcuni rivenditori europei di kit per il QRP.

Modifiche

Nella sua semplicità il RockMite si presta a svariate modifiche. Di seguito quelle da me sperimentate, vi invito a fornirmi informazioni su eventuali altre prove da voi effettuate. Ulteriori spunti possono essere derivati dall’Hi-Mite, come il doppio filtro a quarzi, il RIT, l’indicatore di shift, etc..

Protezione alimentazione

Onde evitare danni dovuti ad inversioni di polarità sull’alimentazione, sul positivo si può installare un diodo di protezione, tipo 1N4007 o similari. Purtroppo il diodo riduce di quasi 1V la tensione che giunge all’RTX, facendo calare di un poco la potenza del trasmettitore. A maggiore tutela inserire un fusibile rapido da 1A sul cavo di alimentazione.

Cambio frequenza

Saldando degli zoccoli al posto dei quarzi, diventa molto facile cambiare frequenza di funzionamento, semplicemente sostituendo i due quarzi sulla scheda. Gli zoccoli possono essere recuperati tagliando una striscia di tre contatti da uno zoccolo a tulipano per IC, eliminandone il contatto centrale. Più quarzi potrebbero eventualmente essere commutati con l’utilizzo di uno switch.
Piccole variazioni di frequenza si possono ottenere inserendo un trimmer capacitivo in parallelo al varicap D6, soluzione che non ho sperimentato. Eventualmente il quarzo Y2 potrebbe essere sostituito con un VXO.

Guadagno ricevitore

Il guadagno del ricevitore può essere variato agendo sulla resistenza R5, che eventualmente può essere sostituita con un trimmer da 1Mohm, consentendone un comoda regolazione.

Potenza trasmettitore

Con la sostituzione del transistor finale Q6 e della resistenza di emettitore R18, si può incrementare la potenza di uscita del trasmettitore. Nella tabella seguente riassumo ciò che ho misurato sul RockMite 20 utilizzando un 2N4427, sulla versione 40 mi aspetto valori maggiori. Altri transistor da provare sono il 2N3866, il 2N3053 e in generale tutti i tipi low power da 1, 1.5W per le HF/VHF. Anche in questo caso il montaggio di uno zoccolo per i due componenti ne facilita la sostituzione senza rischiare di rovinare il PCB.

RockMite 20
Q6 R18 [ohm] Pout [mW]
2N2222 10 180
2N4427 0 670

Ulteriori miglioramenti si possono ottenere sostituendo L1 con un induttore di pari valore avvolto su nucleo toroidale o con un trasformatore, sempre realizzato su nucleo. Sistema che non ancora sperimentato.

RockMite - Box

Riferimenti e Bibliografia


Autore: Gianfranco IZ8EWD
Data di pubblicazione: 01/2013


Licenza Creative Commons Questa opera è distribuita con:
licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Si declina ogni responsabilità per eventuali errori ed omissioni e gli eventuali danni che ne dovessero conseguire. Per ulteriori informazioni consultare le note legali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.